Presentazione del n.151 della rivista Leggendaria

Il primo evento organizzato dal gruppo Cultura della Casa delle Donne di Padova si è svolto il 14 febbraio 2022, presso la sala Paladin, nella sede municipale di Padova, Palazzo Moroni e ha riguardato la presentazione del N°151 della rivista Leggendaria, rivista storica del femminismo italiano, nata negli anni Ottanta come supplemento alle pubblicazioni dell’UDI (Unione Donne Italiane) e diventata rivista a se stante nel 1996. Le fondatrici riassumono le intenzioni che le hanno animate all’inizio con questa frase, contenuta nel N°145/2020, a 25 anni dalla prima uscita,:

“Avevamo l’ambizione di costruire un luogo di confronto interno alle varie realtà femminili e femministe in campo e allo stesso tempo una “vetrina” che valorizzasse il molto, moltissimo che il mondo delle donne stava producendo”.

Abbiamo scelto di iniziare le nostre attività presentando pubblicamente questa rivista proprio perché i suoi intenti iniziali rispecchiano perfettamente i propositi delle fondatrici della Casa delle donne di Padova e in particolare del gruppo “cultura”.

Ospitate dalla Commissione Cultura del Comune di Padova nella veste della sua presidente, Daniela Ruffini, l’incontro ha visto la presenza della redattrice Monica Luongo e di Ethan Sette, un giovane che sta vivendo l’esperienza della transizione di genere e l’ha descritta nel N° 151 di Leggendaria. Durante il nostro incontro, Ethan Sette ha raccontato nuovamente, a parole, la sua transizione e questa testimonianza ha dato luogo a parecchie interessanti domande e risposte da parte del pubblico, formato da parecchie persone giovani, sue coetanee.

 

L’esperienza di Ethan è stato il secondo motivo che ci ha convinte ad iniziare le nostre attività pubbliche presentando questo numero di Leggendaria: per ribadire che la Casa delle donne non agisce soltanto in difesa dei diritti delle donne e per promuovere il loro punto di vista sulla società, ma anche per la difesa dei diritti di tutti, soprattutto dei soggetti sociali che soffrono di particolari difficoltà, come le persone che vivono il percorso di transizione di genere.

Per maggiori informazioni sul gruppo cultura visita la pagina del sito dedicata in “cosa facciamo —> i nostri gruppi operativi”